Citazioni di Umberto Galimberti

96 citazioni     Mostra come lista

Filosofare, oggi, è essere fraintesi.
 
Chi non ha avuto speranza non si dispera mai.
 
Il tragico è l’elemento costitutivo dell’uomo.
 
La filosofia è la messa in discussione del senso comune.
 
Il nucleo familiare è diventato oggi un nucleo asociale.
 
I giovani cercano i divertimenti perché non sanno gioire.
 
La spudoratezza, ormai, nel nostro tempo è diventata una virtù.
 
L'amore svanisce perché nulla nel tempo rimane uguale a se stesso.
 
Infine resta la vita, e il sapere lo strumento per meglio esprimerla.
 
Tra Io e Sé il conflitto è violentissimo come lo è tra Dio e la terra.
 
Nessuno di noi abita il mondo, ma esclusivamente la propria visione del mondo.
 
Mi era venuto il dubbio che la filosofia fosse una grande difesa contro la pazzia.
 
Con la tecnica gli uomini possono ottenere da sé quello che un tempo chiedevano agli dèi.
 
La sessualità è un rischio dove l'individuo gioca la sua identità e la società il suo ordine.
 
Non ci si angoscia per «questo» o per «quello», ma per il nulla che ci precede e che ci attende.
 
Non tutto il dolore è patologia. Spesso il dolore, anzi l´essenza del dolore, è solo ignoranza di sé.
 
Non ci sarebbero tanti disperati nella vita se tutti, da bambini, fossero stati davvero amati e solo amati.
 
A differenza della lussuria, della superbia, della gola, l'invidia è forse l'unico vizio che non dà piacere.
 
"Cultura”, non è solo un’educazione intellettuale, ma soprattutto educazione delle emozioni e quindi dei comportamenti.
 
É questa la capacità venuta meno all'uomo d'oggi, che non è in grado di 'immaginare' gli effetti ultimi del suo 'fare'.
 
96 citazioni     Mostra come lista